TEO & BEA ALLA SCOPERTA DELLA NATURA!

on . Postato in Fiabe

ILLUSTRAZIONE_MONTINA

TEO & BEA ALLA SCOPERTA DELLA NATURA! Quel pomeriggio Bea si era spinta oltre il sentiero del Dolce Bosco, il paesaggio l'aveva incoraggiata a proseguire. Cammina, cammina Bea non sapeva più dove si trovava.

Decise di suonare il suo flauto magico, sicuramente Teo avrebbe ascoltato il richiamo. Poco dopo, ecco il lupo raggiungere la sua amica di sempre.

«Dove siamo Teo? Non riconosco il bosco» disse Bea.

«Siamo in un versante speciale del monte. Devi sapere che qui l'aria profuma di sole e il cielo è rischiarato da una magica luce azzurra» rispose Teo.

«Ascolta il vento! Senti quanti profumi porta!» proseguì il lupo.

«Sembra di assaporare il gusto dell'arancia, possibile?» chiese Bea.

«Certo, qui si coltivano tanti frutti» spiegò Teo.

Bea era sempre più curiosa, voleva capire com'era possibile coltivare i frutti.

Teo e Bea si trovavano nelle vicinanze di un vivaio! Erano giunti al Vivai Montina!

Qui tante persone lavorano per la cura di piante, alberi, fiori e frutti. Tutti si adoperano per la ricerca, il recupero e la riproduzione delle piante antiche, i cui frutti erano mangiati dai nostri bisnonni.

Teo e Bea seguirono il percorso, entrarono in una serra, non avevano mai visitato un luogo simile, sembrava di essere dentro un vaso gigante. Non c'era differenza tra loro e le piante, pareva essere un tutt'uno! Il profumo era intenso e speziato. Bea fu catturata dalla bellezza di alcuni fiori bianchi, molto eleganti! Erano i fiori dei limoni. Attorno a loro limoni, cedri, mandarini, arance profumavano l'aria. Fiori e foglie incorniciavano allegri frutti gialli e arancioni.

Il lupo cercava di non farsi scoprire, non voleva creare scompiglio. Bea, invece, affascinata dal luogo, si portava avanti e chiamava l'amico per ogni nuova scoperta.

Una in particolare riempì il cuore della bimba: un delicatissimo e maestoso albero dal tronco e dai rami molto scuri, ornato da bellissimi fiorellini rosa! Piccole e tenere foglie s'intravedevano appena. Bea se ne innamorò a prima vista. «Questo è un pesco, i fiorellini rosa presto si trasformeranno in gustosi frutti molto buoni e sani, utili alla salute!» disse Teo.

«Che meraviglia! Questo albero sembra capace di trasmettermi i segreti della vita! Sembra raccontarmi incantevoli favole» esclamò Bea.

«L'albero che vedi difronte a te è nato da un semplice seme piantato nel terreno, si tratta della mamma di tanti altri alberi! Grazie alla curiosa e importante tecnica dell'innesto, altre piante ereditano le qualità dell'albero madre e i loro frutti diventano squisiti! In questo modo si possono riprodurre le piante che danno buoni frutti!» istruì Teo.

Bea si sentiva golosa, desiderava tanto mangiare una pesca, ma ancora il frutto doveva nascere, al momento c'erano solo tanti profumati fiori!

All'improvviso alcune voci. Una dolce e simpatica Signora offriva a tanti bimbi una merenda: torta e spremuta per tutti! Che fame ... e che sete!!!

«Cosa fai qui tutta sola? Unisciti agli altri e serviti anche tu!» Disse la dolce Signora a Bea.

Bea non riuscì a trattenersi, fugacemente prese una fetta di torta e un bicchiere di aranciata.

Che bontà, la torta era stata preparata con la confettura di pesca e la spremuta sapeva proprio del sapore appena gustato nella serra! Tutti quei bambini erano molto fortunati, seguivano uno speciale corso di coltivazione per diventare vivaisti! Imparavano i segreti dei frutteti, le tradizioni e i mestieri ormai lontani!

Il giro fu lunghissimo, passeggiando tra i giardini, Teo e Bea incontrarono piante aromatiche, palme, alberi antichi da frutto, cespugli, ognuno con la propria storia. Poi giunsero in un'oasi naturale, il suono delle acque di un fiume accompagnava il loro gironzolare.

Ormai si era fatto tardi, bisognava tornare a casa. Bea salutò la cortese Signora e senza farsi scoprire si allontanò con Teo verso il ritorno. Lungo il tragitto diede a Teo un pezzettino di torta che aveva conservato per lui! Felici i due amici avevano scoperto un luogo straordinario, dove tante persone lavorano con amore e passione! Da quel giorno Bea desidera diventare una vivaista, ha capito ancora meglio che non inquinare la terra è molto importante, occorre curarla e amarla per ottenere buoni frutti!

«Lo suggerirò a tutti i miei compagni si scuola, tutti devono visitare i Vivai Montina luogo di natura e cultura!» disse Bea.

© TEO & BEA – FRANCESCA PODESTA'

MARCHIO_FATTORIA

VIVAI MONTINA

FATTORIA DIDATTICA

VIA NUOVA 15, CISANO SUL NEVA

www.vivaimontina.it

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

0182-59.50.33

  LOGO_NUOVO