La migliore carta per viaggiare nelle Filippine: paga e preleva denaro senza commissioni

Una delle domande più comuni poste dai viaggiatori che viaggeranno nelle Filippine o visiteranno qualsiasi destinazione in tutto il pianeta è come ottenere i soldi lì. Posso portare contanti e cambiarli? Posso pagare con carta? Mi verrà addebitato denaro per prelevare denaro al bancomat? Anche se abbiamo già parlato un po ‘di questo argomento in Money in the Philippines, oggi vogliamo raccontarti la nostra esperienza viaggiando per il mondo per così tanti anni e ti consiglieremo quella che consideriamo la migliore carta per viaggiare nelle Filippine e in altri angoli del pianeta.

Portare contanti nelle Filippine e cambiare o prelevare dalla cassa?

La cosa migliore quando si maneggia denaro nelle Filippine, se si proviene da un paese con euro o dollari, è portare contanti e scambiarli in pesos filippini in un ufficio di cambio. Naturalmente, all’arrivo nel paese, a differenza di quanto accade nel resto del pianeta (dove si ottengono veri sablazos negli aeroporti), il cambiamento sarà buono solo all’aeroporto di Manila, non nel caso dell’aeroporto di Cebu. Per sapere dove cambiare denaro, ti diciamo qui in dettaglio.

Sebbene i furti non siano frequenti, essere caricati di denaro quando si viaggia non è il più desiderabile, quindi, a nostro parere, l’ideale è portare una quantità variabile di denaro (a seconda del tempo in cui si sta per essere nel paese) e quindi portare una carta per viaggiare nelle Filippine che non ti addebita commissioni per pagare o prelevare denaro alla cassa.

Bancomat a Filippine

Paga con carta nelle Filippine

Il più comodo, senza dubbio, sarebbe quello di poter pagare con carta e quindi non essere caricato con così tanti soldi, giusto? Tuttavia, sfortunatamente, come in molti altri paesi del sud-est asiatico, il pagamento con carta nelle Filippine non è molto diffuso.

Puoi pagare solo con carta nelle grandi città come Manila o Cebu e, al di fuori di esse, negli hotel di fascia alta. Inoltre, anche molti resort e negozi di immersione di solito addebitano una percentuale di commissione (che di solito è dal 3% al 5% dell’importo). Quindi, come puoi vedere, non avrai altra scelta che gestire la maggior parte del tempo con denaro contante.

A tutto questo, dobbiamo aggiungere che la stragrande maggioranza delle banche spagnole (e del mondo) addebita una commissione per il pagamento in valuta estera. Cioè, se, ad esempio, paghi con carta nelle Filippine, ti verrà addebitata una commissione da pagare in pesos filippini. Questa commissione varia a seconda della banca, ma di solito è intorno al 2-3% dell’importo. Per esempio:

  • Banco Santander: ti fanno pagare € 1 e 2,5% sugli acquisti in valuta non euro.
  • ING: 3% sugli acquisti in valuta non euro.
  • BBVA: 3% sugli acquisti in valuta non euro.

D’altra parte, molte banche (tra cui EVO Banco, da cui siamo partiti terrorizzati qualche anno fa), invece di applicare tassi di cambio equi (quello del mercato interbancario, quello di Mastercard o quello di VISA), applicano i propri a te. Questo è molto sfavorevole e, quindi, applicherebbero una commissione segreta.

Avrete già notato, quindi, quanto sia importante avere una buona carta per viaggiare nelle Filippine e in qualsiasi paese dove non ci sono euro.

Prelevare denaro presso gli sportelli automatici nelle Filippine

Se il pagamento con carta non è molto diffuso e ti fanno pagare una commissione, allora dirai: “Prendo soldi dalla cassa”, giusto? Tuttavia, quando si preleva denaro presso gli sportelli automatici nelle Filippine (e nel resto del pianeta) si dovrà prendere in considerazione 2 commissioni:

A) La tassa di cassa locale (supplemento):

Ad eccezione della banca HSBC TELLERS (che troverete solo a Manila, Cebu e Davao, che non è buono per molto …), i bancomat nelle Filippine addebitano una commissione di 200-250 pesos (3,50-4,20 €) per prelevare un importo che non può essere superiore a 20.000 pesos (circa 340 €). Nella maggior parte dei casi, l’importo massimo è di solito di 10.000 pesos (€ 170). Il che significa che, se devi prelevare denaro più volte, ti lascerai un buon denaro in commissioni.

Questa commissione non è comune solo nelle Filippine, in altri paesi come la Thailandia o la Nuova Zelanda succede anche.

B) Commissione della tua banca:

Questo è qualcosa di molto importante e che non molti prendono in considerazione. La maggior parte delle banche in Italia e in gran parte del mondo applica una, due o tre commissioni.

  1. Una commissione fissa per il prelievo di denaro (ad esempio, ING addebita € 2 per prelievo).
  2. Una commissione variabile sull’importo che hai estratto (ad esempio, Banco Santander addebita il 4,50% sull’importo con un minimo di € 4; ING, oltre ai 2€, ti addebita il 3% sull’importo da prelevare).
  3. Una commissione mascherata quando si applica il tasso di cambio che vogliono (ad esempio, quello di EVO Banco di cui abbiamo parlato sopra).

La commissione del cassiere locale non può essere evitata quasi mai, ma, come hai visto, è molto importante evitare il 2 °. Per fare questo, dopo 8 anni di viaggio a tempo indeterminato, abbiamo fatto una selezione delle migliori carte per viaggiare nelle Filippine (e nel resto del pianeta) e risparmiare molte commissioni.

Fai attenzione, ogni volta che hai intenzione di effettuare un pagamento o prelevare denaro all’estero, ci sono momenti in cui il POS o il CASSIERE ti offre di fare il tuo tasso di cambio. DÌ SEMPRE DI NO. Se dici di sì, ti faranno il tasso di cambio che vogliono, che di solito è molto sfavorevole.

prelevare denaro su carte filippine

Le migliori carte per viaggiare nelle Filippine: paga e preleva denaro SENZA COMMISSIONI

Se, come noi, non vuoi lasciare una pasta in commissioni e preferisci spenderle in immersioni, island hoppings e birre, ti consigliamo di ottenere una o due delle migliori carte per viaggiare nelle Filippine di cui parleremo di seguito.

Tutti loro si possono ottenere online in meno di 10 minuti ed è normale che non impieghino più di 2 settimane per tornare a casa (alcuni solo 3 giorni!).

A proposito, man mano che le cose accadono (perdite, furti, la banda magnetica si rompe …), per non rimanere appesi, il nostro consiglio è di portare almeno due carte. Di solito prendiamo anche quello della nostra banca spagnola (ING), che tiriamo fuori solo in caso di estrema urgenza perché, come ti abbiamo detto, addebita commissioni importanti.

1. Conto Revolut e carta per viaggiare nelle Filippine

Revolut’s è, nella nostra esperienza, un’altra delle migliori carte per viaggiare nelle Filippine. Questo appartiene a un istituto finanziario nel Regno Unito che ora ha più di 1,25 milioni di clienti.

La carta Revolut per viaggiare nelle Filippine è molto simile alla precedente, perché è una Mastercard di debito prepagata, cioè puoi ricaricare da un’altra carta o con bonifico.

Perché consigliamo a Revolut di recarsi nelle Filippine?

  • Ti permette di prelevare fino a € 200 al mese senza commissioni. A partire da € 200 applichi una commissione del 2% sull’importo che prendi. Se diventi Premium, puoi ottenere fino a € 400.
  • Il tasso di cambio interbancario si applica dal lunedì al venerdì. Nei fine settimana addebita lo 0,5% in più, man mano che i mercati si chiudono.
  • Non è solo una carta, ma un account e, per di più, puoi avere diversi account in diverse valute. Cioè, puoi depositare denaro e prelevare denaro. Questo è di particolare interesse per noi, dal momento che riceviamo denaro in valute diverse dall’euro e le banche tradizionali ci fanno un cambio di penalità e ci applicano commissioni.
  • Il conto e la carta non hanno né spese di emissione né di manutenzione.
  • Applicano il tasso di cambio interbancario (fino a € 200), che è migliore di quello di Mastercard o VISA.
  • Puoi pagare fino a € 6.000 al mese in valuta estera al tasso di cambio interbancario (dopo tale importo, applichi lo 0,5%).
  • Riceviamo notifiche istantanee sul nostro cellulare con la tua app. Possiamo vedere cosa paghiamo al momento e a quale tasso di cambio.
  • Puoi bloccare e sbloccare la carta tramite l’app.
  • I trasferimenti nazionali e internazionali sono gratuiti.
  • Non c’è permanenza e puoi chiuderla quando vuoi.

💳 Suona bene, vero? Per ottenere la carta Revolut ci vorrà meno di un minuto. Dal 12 maggio 2020, a causa della crisi del coronavirus, fanno pagare € 6,99 per le spese di spedizione.

Come ottenere la carta Revolut per viaggiare nelle Filippine passo dopo passo:

  1. Scarica l’app tramite questo link.
  2. Clicca su “ottieni carta”.
  3. Aggiungi 10€ da qualsiasi altra carta.
  4. Verifica la tua identità caricando una foto del tuo documento d’identità o passaporto. Quindi devi scattare una foto.
  5. Fare clic su “Carte” e selezionare che si desidera una carta fisica.
  6. Seleziona il tipo di spedizione. Il termine standard (quello che ti diamo gratuitamente) è di 9 giorni lavorativi. Se selezioni “express” sono 3 giorni lavorativi, ma tieni presente che ti verrà addebitato.
  7. Quando ricevi la carta a casa, devi solo attivarla con l’app e prepararti per il tuo viaggio!

Inoltre, per coloro che viaggiano molto, ci sono altri conti Revolut che potrebbero interessarti:

  • Premium: costa € 7,99 al mese, ma ti consente di prelevare € 400 senza commissioni e avere un’assicurazione di viaggio (con determinate condizioni) gratuitamente, tra gli altri vantaggi.
  • Metallo: costa € 13,99 al mese, ma puoi prelevare fino a € 600 senza commissioni, avere accesso a determinate lounge aeroportuali, assicurazione di viaggio …

⚠️ Se estrai la carta da questo link, oltre a sostenerci, ottieni € 10 quando effettui il tuo primo pagamento con la carta + il primo mese di Premium!

2. Carta e conto bancario N26

Mentre le prime due ci sembrano le migliori carte per viaggiare nelle Filippine, anche questa sembra interessante per portare “porsiacaso” succede qualcosa all’altro. Sebbene non sia esente da commissioni al 100%, ha commissioni piuttosto basse e molto più piccole di altre banche. Il che lo rende molto interessante per un viaggiatore come te e noi.

Ci piace N26:

  • Costo di emissione e manutenzione della carta Mastercard e del conto: € 0.
  • Tasso di cambio Mastercard per gli acquisti in valuta diversa dall’euro.
  • Prelievi bancomat (nazionali e internazionali): 5 al mese gratuiti.
  • Quando prelevano denaro in valuta diversa dall’euro, applicano solo una commissione dell’1,7% sull’importo che prendi.
  • Si apre online in un batter d’occhio con una videochiamata e si ottiene la carta a casa in 7-10 giorni.
  • Attenzione in Italiano e attraverso una chiacchierata molto bella.
  • L’app funziona bene e ti fa anche ricevere notifiche istantanee attraverso di loro quando effettui pagamenti.

Quello che non ci piace: ora fanno pagare € 10 per l’invio della carta e, sfortunatamente, non è possibile effettuare ricariche istantanee di denaro.

Ordina la tua carta N26 tramite questo link

Come puoi vedere, l’unica cosa che squittisce qui è la percentuale di commissioni quando si paga al di fuori dell’eurozona, che non è molto alta ma ha una “soluzione”. Se viaggi molto, come noi, sei interessato a ottenere l’account e la carta N26 YOU. Questo viene pagato (€ 9,90 al mese), ma, i benefici sono i seguenti:

  • Prelievo presso sportelli bancomat al di fuori della zona euro: nessuna commissione, si applica il tasso di cambio Mastercard e il gioco è fatto. Cioè, ti dimentichi di quell’1,7%.
  • Assicurazione di viaggio e annullamento gratuita (fino a viaggi di 90 giorni consecutivi e con queste condizioni).
  • Assicurazione contro il furto del cellulare.

In breve, qual è la carta migliore per viaggiare (nelle Filippine e ovunque)?

A nostro parere, è meglio portare almeno 2 carte più quella che hai dalla tua solita banca. Può sembrare molto per te, ma, in realtà, sulla strada, sorgono problemi durante il viaggio e noi (purtroppo) ne abbiamo avuti di tutti i tipi.

Quello che di solito facciamo è portare una quantità di denaro che calcoliamo in base al viaggio (ad esempio, nelle Filippine di solito portiamo circa € 700 a persona), più qualcosa che portiamo nascosto dalla riserva per il caso molto estremo che finiamo i soldi e le carte non funzionano per noi. Inoltre, portiamo una carta della nostra banca spagnola (ING Direct) e una carta di N26 e un’altra di Revolut ciascuna. Queste ultime due sono, per noi, le migliori carte per viaggiare e quelle che ti consigliamo.

D’altra parte, come hai visto, tutti sono gratuiti, non hanno costi di manutenzione o permanenza, con i quali, non perdi nulla portandoli. Se, per qualche motivo, non riescono a convincerti, devi solo annullare l’iscrizione.


E questo riguarda le carte per viaggiare nelle Filippine e come gestire i bancomat e i pagamenti mentre si è lì! Speriamo di averti aiutato in ogni modo possibile. Se hai domande, lasciaci un commento e ti risponderemo il prima possibile.